Archivio notizie e avvenimenti
Anno solare 2012
Stampa il documento

Maggio 2012
L'ultima farfalla
Viaggio nella memoria della Shoah
Progetto a cura dei corsi del terzo anno IFP

Nata durante una discussione tra insegnanti, l'idea di realizzare una mostra sulla tematica della Shoah si è tramutata, strada facendo, in una realtà concreta. La mostra è diventata così il punto di arrivo di un progetto didattico articolato che già prevedeva, al terzo anno del percorso di Istruzione e Formazione Professionale, la trattazione delle tematica della Shoah e una visita al campo di concentramento di Mauthausen.

Il percorso didattico ha visto protagonisti gli studenti delle classi terze IFP dei settori Elettrico, Grafico e Meccanico, sotto la supervisione dei loro docenti. Dallo studio di contenuti storici, letterari e scientifici relativi alla tematica della Shoah, l'attività degli studenti si è successivamente evoluta in fasi di progettazione grafica, di redazione di testi e, infine, di allestimento scenico in vista dell'evento finale: la mostra sulla Shoah, in occasione della Festa di fine anno scolastico.

CONSULTA L'ELABORATO FINALE


Unità Formativa Trasversale:
"Visita didattica a Roma"
Aprile 2012

Le classi della Seconda IFP:
Settore Elettro, Grafico e Meccanico
hanno realizzato un dépliant riportante l'itenerario delle visite da svolgere nella città di Roma.

VISUALIZZA IL DÉPLIANT


A don Arturo Lorini, responsabile Vis-Lombardia per le adozioni a distanza dei Salesiani, è stato conferito l'Ambrogino d'Oro 2012. Questa la lettera inviatagli dal sindaco di Milano, Giuliano Pisapia:

Reverendo Padre,
ho il piacere di comunicarLe che il Comune di Milano ha deciso di conferirLe la Medaglia d'Oro di Benemerenza Civica. Nel congratularmi con Lei, desidero informarLa che detta Benemerenza Le verrà consegnata nel corso della solenne cerimonia che si terrà al teatro Dal Verme il prossimo venerdì 7 dicembre 2012 alle ore 10,30.
In attesa di incontrarLa, Le porgo i miei più cordiali saluti.
Giuliano Pisapia

(PE news n. 28 - 6 Dicembre 2012)


La maglia etica: Marchetti ospite del Laboratorio di Giornalismo dell'Aeroplanino

Il cammino ricco di consensi del progetto maglia etica-traguardi volanti antidoping si arricchisce di un nuovo appuntamento fondamentale: l'incontro con una delle più importanti realtà scolastiche di Milano. La presentazione di venerdì 9 novembre mattina presso la Sala S.Ambrogio del polo Salesiano di via Copernico 9, rappresenta un'ulteriore tappa dell'Associazione Sapientiae Motusque che ha sede a Sezze, nel Lazio e che si rivolge ai potenziali atleti di domani, per contribuire a rilanciare un ciclismo sempre più disastrato (specie dopo il recente epilogo della vicenda Armstrong). Dare il massimo per vincere uno sprint intermedio certificando la propria onesta sportiva rappresenta un percorso altamente formativo per la statura del corridore al di la delle sue doti più o meno spiccate. Maurizio Marchetti, l'ideatore della maglia etica, ritiene che investire sui ragazzi perché sappiano armonizzarsi tra libri e sport è indispensabile. "Solo così - aggiunge - si potranno formare individualità responsabili in ogni circostanza della vita".

NEL POMERIGGIO PRECEDENTE L'INCONTRO DI MILANO, IL LABORATORIO DI GIORNALISMO DELL'AEROPLANINO DI CARTA HA INVITATO MAURIZIO MARCHETTI IN REDAZIONE, PER CONOSCERE IN ANTEPRIMA I PARTICOLARI DELLA SUA INIZIATIVA. LA SINTESI DELL'INCONTRO, SUL PROSSIMO NUMERO DEL GIORNALE, IN USCITA AI PRIMI DI DICEMBRE.

Marchetti e la redazione dell'Aeroplanino alla scuola salesiana di Milano

(PE news n. 27 - 9 Novembre 2012)


LABORATORIO DI GIORNALISMO:
UNA TRADIZIONE CHE SI RINNOVA

La grande mostra di PICASSO al Palazzo Reale di Milano, lo SLAVA'S SNOWSHOW al Piccolo Teatro (che arriva in Italia con uno spettacolo già esaurito da mesi, definito dal The Times di Londra come "un classico del teatro del XX secolo"), l’intervista al DIRETTORE di uno dei più importanti canali televisivi italiani d’informazione, i segreti del cinema d’animazione svelati dal più grande disegnatore, regista e produttore italiano, vera star internazionale (premiato in tutto il mondo e con una nomination agli Oscar), il nuovo viaggio in Italia dopo il successo - due anni fa - di quello “mitico” nella Sardegna sconosciuta, il collegamento negli Stati Uniti con lo scienziato della NASA che ha guidato il robot Curiosity su Marte.
La ventunesima stagione del Laboratorio di giornalismo dell’Aeroplanino di Carta (premiato al Quirinale nel 2000 dal Presidente Ciampi con il Saint-Vincent di giornalismo e poi vincitore, nel 2004, del Premio della Provincia di Milano) esordisce con queste nuove esclusive proposte, oltre che con numerosi altri scoop ancora top secret, come si addice ad un periodico agguerrito che, anno dopo anno, non finisce mai di stupire.
L’Aeroplanino di carta – che aggrega giovanissimi di ogni parte d'Italia per esprimere idee, dibattere questioni e suggerire progetti per il futuro – dal 1993 è diffuso ovunque in migliaia di copie, a cadenza prima trimestrale ed ora quadrimestrale. Unico giornale italiano non scolastico a diffusione nazionale interamente fatto dai ragazzi per i ragazzi (11/14 anni, con qualche “fuori quota” più grande), annovera tra i suoi lettori molti personaggi illustri della cultura, dello sport e dello spettacolo.
Le iscrizioni al Laboratorio di giornalismo dell’Aeroplanino di carta restano ancora aperte solo per pochi giorni.

Per informazioni: redazione@aeroplanino.it

(PE news n. 26 - 26 Settembre 2012)


"Imparate ad ascoltare!"

Madre Anna Maria Canopi con scuola salesiana don Bosco di Milano«Imparate ad ascoltare! Le voci sono tante, ma voi ascoltate la Parola, riflettete sulle Scritture e su tutta la Parola di Dio. Lì c’è tutta la sapienza per la vita presente e per quella futura. In questo modo, non potrete mai andare fuori strada, perché Lui stesso, Gesù, è la Parola e la Via. Ascoltate Gesù e seguitelo! Fatevi anche aiutare dai sacerdoti e dalle persone mature, in modo da non confondere la voce di Gesù con quelle del mondo».Con questo messaggio, Madre Anna Maria Cànopi si è congedata di ragazzi del Laboratorio di Giornalismo dell’Aeroplanino di carta – accompagnati dai loro familiari – al termine del lungo incontro che ha avuto con loro la mattina di sabato 12 maggio, all’interno del Monastero Mater Ecclesiae all’Isola di San Giulio, sul lago d’Orta (No).

L’intervista integrale comparirà a giugno sul prossimo numero dell’Aeroplanino ed un estratto verrà anche ripreso dal n. 18 di Presenza Educativa.

(PE news n. 25 - 16 Maggio 2012)

Madre Anna Maria Canopi con scuola salesiana don Bosco di Milano  Madre Anna Maria Canopi con scuola salesiana don Bosco di Milano

Madre Anna Maria Canopi con scuola salesiana don Bosco di Milano


Il volo alto di Emiliano Mondonico
con l'Aeroplanino

Emiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di MilanoL'incontro con Emiliano Mondonico — esperto di calcio come pochi, allenatore affermato (sulle panchine di Cremonese, Atalanta, Como, Torino, Napoli, Fiorentina, Albinoleffe e Novara), ma innanzitutto grande uomo — costituisce un'occasione di sicuro arricchimento. È quel che devono aver pensato la mattina del 12 aprile anche gli educatori e i giovani della Secondaria di Primo grado del nostro Istituto S. Ambrogio, radunati a gremire l'Auditorium per un appuntamento davvero particolare. Su invito del laboratorio di giornalismo dell'Aeroplanino di carta, ancora una volta impegnato a superare se stesso con l'ennesimo scoop, essi hanno potuto godere di un raro privilegio ascoltando, nelle riflessioni del mister, non solo tante curiose annotazioni sull'universo pallone, ma anche ricordi molto personali come quello — imperdibile! — dell'incontro in seconda media con la ragazzina che sarebbe poi diventata compagna inseparabile di tutta la sua vita. 
Emiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di MilanoDisponibile anche in presenza di quesiti forse un poco imprevisti, l'ex ala di Rivolta d'Adda, nonché exallievo della nostra Casa di Treviglio, ha saputo soddisfare ogni richiesta, concedendosi prima ai giovani giornalisti seduti a terra sul palco intorno a lui e poi all'intera platea, con risposte puntuali ed argomentate. Una lezione di gran classe, poi conclusasi in refettorio dove l'illustre ospite (insieme al direttore don Renato, al parroco di S. Agostino don Franco, al Prefetto don Pierangelo e a molti altri salesiani convenuti per festeggiarlo) ha fatto onore al pranzo, per congedarsi poi rapido perché chiamato da altri impegni.
L’ampia intervista ad Emiliano Mondonico verrà pubblicata integralmente sul numero di giugno dell’Aeroplanino, con ampli stralci anche sulla prossima Presenza Educativa.

(PE news n. 24 - 16 Aprile 2012)

Emiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di Milano

Emiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di Milano

Emiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di Milano

LEmiliano Mondonico alla scuola salesiana don Bosco di Milano


Lorenzo Del Boca
Presidente emerito dell’Ordine dei Giornalisti.

Lorenzo Del Boca alla scuola salesiana di MilanoGrande lezione di giornalismo per il laboratorio dell’Aeroplanino di carta, che nel pomeriggio di mercoledì 8 febbraio ha ricevuto la visita di Lorenzo Del Boca, Presidente emerito dell’Ordine dei Giornalisti. L’illustre ospite – che dal 2001 al 2010 ha guidato a Roma la potente organizzazione di via Parigi (primo ed unico ad essere rieletto per tre volte di fila nell’incarico), dopo essere stato anche Presidente della Federazione Nazionale della Stampa – ha risposto per quasi due ore alla raffica delle domande, con le quali i giovanissimi hanno inteso comprendere meglio il significato del loro lavoro nell’ambito del laboratorio, per poter realizzare un giornale ancora più agguerrito ed al passo coi tempi (non a caso, pur essendo l’Aeroplanino interamente gestito da ragazzi, gode le particolari attenzioni anche del pubblico adulto, avendo acquisito in vent’anni di attività una dimensione autenticamente nazionale).

Significativi, tra i molti, gli esempi usati da Del Boca per distinguere l’abituale tema in classe, svolto normalmente nelle scuole, da un articolo di giornale, che risponde invece a caratteristiche ed esigenze del tutto diverse. Durante il dibattito, non sono mancati riferimenti alla situazione attuale della stampa ed ai mutamenti imposti dalle nuove tecnologie. Del Boca – exallievo salesiano del Don Bosco di Borgomanero (No), saggista, storico ed attualmente vice-presidente del Salone del Libro di Torino – salutando la redazione ha infine auspicato che l’esperienza dell’Aeroplanino (al quale egli stesso contribuì ad assegnare anni fa il prestigioso Premio Saint-Vincent di Giornalismo, conferito al Quirinale dall’allora presidente Ciampi) possa continuare a volare alto nonostante le attuali difficoltà economiche. Un incontro (sia pure a tratti difficile, specie per i più giovani del gruppo) dal grande valore formativo, che certo i ragazzi non potranno mai dimenticare nel corso degli anni.

(PE news n. 23 - 8 Febbraio 2012)

Lorenzo Del Boca alla scuola salesiana di Milano

Lorenzo Del Boca alla scuola salesiana di Milano


FESTA DI DON BOSCO 31 GENNAIO 2012
ESTRAZIONE LOTTERIA MISSIONARIA
I premi potranno essere ritirati entro il 29/02/2012
presso l'ufficio economato

  1. _____10114
  2. _____15630
  3. _____47994
  4. _____44345
  5. _____36553
  6. _____41642
  7. _____25279
  8. _____14553
  9. _____49745
  10. _____10728
  11. _____32620
  12. _____44551

La Comunità Salesiana “Sant’Ambrogio” di Milano
comunica la morte nel Signore del caro confratello

don PIETRO CREMASCHI di anni 96
Nato a Brembio (LO) il 8/10/1915
morto ad Arese (MI) il 15/01/2012

"In punto di morte, quello che darà concretezza sarà il bene fatto;
e tutte le altre cose non daranno che angustie".
(Don Bosco)

Don Pietro, dopo essere stato insegnante di matematica e fisica, è stato per diversi anni vice parroco di S. Agostino a Milano, quindi parroco di Maria Ausiliatrice a Sesto San Giovanni, dove rimase poi come vice parroco, infine per alcuni anni di nuovo vice parroco a S. Agostino. Dal 2007 era ricoverato, prima a Castel de Britti poi ad Arese. Si è addormentato nel Signore alle 20.45 di domenica 15 gennaio 2012, nella infermeria salesiana di Arese. Già da alcuni giorni le sue condizioni si erano aggravate. Lo affidiamo alla misericordia del Padre che premia quanti nella fedeltà lo hanno servito con amore. Ci uniamo alla preghiera di suffragio dei parenti e conoscenti tutti.

don Cremaschi Pietro, scuole dei salesiani di Milano